Home

Iscrizioni aperte al Corso:
IL TAPING NEUROMUSCOLARE E L’OSTETRICA
IL SUO IMPIEGO IN GRAVIDANZA, POST-PARTUM E ALLATTAMENTO
Torino, 19 novembre 2018

Sede del Corso: Ordine della Professione di Ostetrica interprovinciale di Torino Asti e Cuneo
Corso re Umberto n. 55  – 10128 Torino

Questo il link per procedere alle iscrizioni

 http://www.ikosecm.it/il-taping-neuromuscolare-e-l-ostetrica-il-suo-impiego-in-gravidanza-post-partum-e-allattamento.html

************************************************************

Gentili Colleghe,

con grande piacere Vi comunichiamo che, come è specificato nel Decreto del Ministero della Salute dell’11 Settembre 2018, è stato costituito

l’Ordine Interprovinciale della Professione Ostetrica di Torino Asti e Cuneo

Documento_Principale_0043957-17_09_2018-DGPROF-MDS-P (1)

************************************************************

COMUNICAZIONE CAMBIO SEDE DELL’ORDINE

L’Ordine cambia sede e si trasferisce in Corso Re Umberto n. 55 al primo piano, a Torino. Il numero fisso non sarà più attivo, ma potrete contattarci al recapito cellulare 3451898326 o via email agli indirizzi e ostetrichetorinoasti@legalmail.it. Gli orari di apertura resteranno invariati: martedì dalle ore 10 alle ore 13 e mercoledì dalle ore 14 alle ore 17. Ci scusiamo fin da ora per eventuali disagi che potrebbero verificarsi in seguito al trasloco.
Prima di recarVi presso la nostra sede Vi chiediamo gentilmente di poter ricevere un preavviso telefonico o email. Vi ringraziamo e Vi salutiamo cordialmente.

Maria Cristina Baratto
Presidente dell’Ordine

************************************************************

 Si riportano di seguito i riferimenti per la regolarizzazione dell’iscrizione all’Albo del 2018, che potrà essere effettuata tramite Bonifico Bancario, entro il 31 luglio 2018

IBAN BANCA D’ALBA: IT 93 N 08530 01004 000640100344
Intestazione: Ordine della Professione di Ostetrica interprovinciale di Torino e Asti
Causale: specificare il nome e il cognome dell’iscritta/o all’Albo
L’importo è di euro 85,00

Chiediamo gentilmente a coloro che hanno già provveduto al pagamento per il 2018 di ignorare questo messaggio.
Vi ringraziamo per la collaborazione e rimaniamo a disposizione per qualsiasi necessità.

************************************************************

Comunicazione importante per tutti gli iscritti dell’O.P.O. della provincia di Cuneo

si prega cortesemente di leggere il seguente

Avviso

************************************************************

Carissime Colleghe e carissimi Colleghi,

a seguito delle elezioni in seconda convocazione per il rinnovo del Consiglio Direttivo, colgo l’occasione per esprimere la mia gratitudine al Consiglio uscente per il lavoro svolto insieme nel triennio appena trascorso e per ringraziare e accogliere il nuovo Consiglio, confidando in un fruttuoso percorso di collaborazione.

Desidero altresì ringraziare tutte Voi per la fiducia ricevuta.

La Presidente

Maria Cristina Baratto

 

Di seguito la composizione del nuovo Direttivo e del Collegio dei Revisori dei Conti

CONSIGLIO DIRETTIVO

Presidente: Maria Cristina Baratto

Vice Presidente: Trasendi Luisa

Segretaria: D’ambrosio Elena

Tesoriera: Rumiati Adriana

Consigliera: Adamo Tiziana

Consigliera: Cilano Tiziana

Consigliera: Landi Silvia

Consigliera: Vaschetto Claudia

Consigliera: Vollaro Maria Grazia

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

Membro Effettivo: Lisa Marina

Membro Effettivo: Lisa Marina

Membro Effettivo: Longo Francesca (nata a Moncalieri il 7/6/1966)

Membro Effettivo: Mantegazza Lorella

Membro Supplente: Bori Ilaria

***************************************************************

 

Il Collegio delle Ostetriche

è l’organizzazione professionale di categoria istituzionalmente riconosciuta. Organo di autogoverno, con propria autonomia organizzativa e funzionale, il Collegio persegue non solo finalità proprie della professione, ma anche obiettivi atti a tutelare la salute della collettività, poiché è istituito con legge dello Stato (D.L.C.P.S. n. 233 del 13/09/1946 ”Ricostituzione degli ordini delle professioni sanitarie e sulla disciplina delle professioni stesse”) con natura giuridica di ente di diritto pubblico.

Il Consiglio Direttivo del Collegio, eletto dai professionisti iscritti all’Albo, con incarico triennale, ha le seguenti attribuzioni conferite dalle Legge:

  • compilare e tenere l’Albo del Collegio e pubblicarlo al principio di ogni anno;
  • vigilare sulla conservazione del decoro e dell’indipendenza del Collegio;
  • designare i rappresentanti del Collegio presso commissioni, enti e organizzazioni di carattere provinciale o comunale;
  • promuovere e favorire tutte le iniziative tese a facilitare il progresso culturale degli iscritti;
  • dare il proprio concorso alle autorità locali nello studio e nell’attuazione dei provvedimenti che comunque possono interessare il Collegio;
  • esercitare il potere disciplinare nei confronti dei sanitari liberi professionisti iscritti nell’Albo, salvo in ogni caso, le altre disposizioni di ordine disciplinare e punitivo contenute nelle leggi e nei regolamenti in vigore;
  • interporsi, se richiesto, nelle controversie fra iscritto e iscritto, o fra iscritto e persona o enti a favore dei quali il sanitario abbia prestato o presti la propria opera professionale, per ragioni di spese, di onorari o per altre questioni inerenti all’esercizio professionale, procurando la conciliazione della vertenza e, in caso di non riuscito accordo, dando il suo parere sulle controversie stesse.

Altresì, il Consiglio Direttivo provvede all’amministrazione dei beni spettanti al Collegio e propone all’approvazione dell’Assemblea Ordinaria degli Iscritti il bilancio preventivo e il conto consuntivo; entro i limiti strettamente necessari a coprire le spese del Collegio, il Consiglio Direttivo, stabilisce una tassa annuale (per l’iscrizione all’albo), nonché una tassa per il rilascio dei certificati e dei pareri per la liquidazione degli onorari.

Attraverso il Collegio, il professionista ottiene la garanzia di una tutela giuridica e morale contro abusi ed arbitrii, per il corretto esercizio di diritti e doveri inerenti la professione e l’utente ottiene la garanzia di livelli professionali appropriati, forniti da operatori abilitati.